Obbligo Green Pass sul lavoro

Giulia Agostinelli

Set 22, 2021 | Sicurezza sul lavoro | 5 commenti

È uscito oggi in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 127 del 21/09/2021 che introduce misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening.

Da venerdì 15 ottobre fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, la Certificazione Verde COVID-19 (più comunemente conosciuto come GREEN PASS) sarà obbligatoria per TUTTI i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, una attività lavorativa o di formazione o di volontariato, anche sulla base di contratti esterni.

Con l’intento di chiarire tutti gli aspetti, di seguito riportiamo, con riferimento al solo settore privato, tutte le misure urgenti che il Governo ha stabilito.

A chi si applica

Sono tenuti a possedere e a esibire su richiesta i Certificati Verdi TUTTI coloro che svolgano attività lavorativa nel settore privato.

A titolo esemplificativo, sottolineiamo che tale obbligo è a carico anche di lavoratori autonomi, professionisti e partite IVA

Chi è esente

I lavoratori esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute

Dove si applica

Il possesso e l’esibizione, su richiesta, della Certificazione Verde COVID-19 sono richiesti per accedere ai luoghi di lavoro dove l’attività viene svolta.

Obblighi del Datore di Lavoro

  • Definisce le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche entro il 15/10/2021 (il controllo può essere fatto anche a campione, prevedendo prioritariamente, ove possibile, che tali controlli siano effettuati al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro)
  • Individua con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento delle violazioni entro il 15 ottobre 2021
  • Verifica il rispetto delle prescrizioni relative all’obbligo di Certificazione Verde COVID-19 dal 15/10/2021 al 31/12/2021

Per il Datore di lavoro che non ottempera ai suddetti obblighi è prevista sanzione amministrativa da 600 a 1.500€.

Qui (https://www.alphaconsulting.it/2021/08/05/green-pass-quando-e-come-richiederlo-ai-clienti/) trovi tutte le info su come verificare il Green Pass, sulla modulistica per le nomine degli incaricati alla verifica e per la segnaletica obbligatoria in azienda

Siamo a vostra disposizione per definire insieme le migliori procedure operative di verifica per la vostra realtà aziendale.

Per le aziende con meno di 15 dipendenti, è prevista una disciplina volta a consentire al datore di lavoro a sostituire temporaneamente il lavoratore privo di Certificazione Verde COVID-19

Obblighi del lavoratore nel settore privato

  • Possedere ed esibire su richiesta la Certificazione Verde COVID-19 ai fini dell’accesso ai luoghi di lavoro

I lavoratori che comunicano di non avere il green pass o di esserne privi al momento dell’accesso al luogo di lavoro risultano assenti ingiustificati senza diritto alla retribuzione dal primo giorno di assenza fino alla presentazione del Certificato Verde. Il mancato accesso a lavoro per assenza di Green Pass valido non prevede conseguenze disciplinari e permette di mantenere la conservazione del rapporto di lavoro.

Al lavoratore privato che accede ugualmente al lavoro senza Certificazione Verde COVID-19, si attivano le conseguenze disciplinari previsti dai rispettivi ordinamenti di settore ed è prevista la sanzione amministrativa da 600 a 1500 euro

Come si ottiene la Certificazione Verde COVID-19

Approfittiamo per ricordarvi che la Certificazione Verde COVID-19 si ottiene ottemperando a una delle seguenti voci:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale)
  • essere negativi al test antigenico rapido o al test molecolare eseguiti nelle ultime 48 ore
  • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi (presenza di Certificato Medico che ne attesti la negativizzazione
  • essere guariti dal Covid-19 che si è contratto oltre il quattordicesimo giorno dopo la prima somministrazione di vaccino nonché dopo la somministrazione del ciclo completo con validità 12 mesi

Il team di Alpha Consulting monitora costantemente gli aggiornamenti normativi e le FAQ del Governo: nei prossimi giorni sarà nostra premura tenervi informati sulle evoluzioni e sui metodi applicativi del presente decreto.

5 Commenti

  1. Ing. Luca Mangiapane (Parma)

    Come al solito la Dott.ssa Agostinelli è sintetica e precisa. Grazie ad Alpha Consulting per gli aggiornamenti in tempo reale.

    Rispondi
  2. simona

    Grazie Giulia,
    stavo aspettando questa comunicazione e come sempre precisa e puntale.
    Buon lavoro.

    Rispondi
  3. Ivan Dimoro Tandem Srl

    Grazie, puntuali e insostituibili come sempre.

    Rispondi
  4. Liliana Confalonieri

    Grazie Giulia
    Nella ns. ditta i dipendenti hanno tutti il green pass
    Possiamo richiederne una copia stampata per
    il ns. archivio o non è possibile perchè fanno
    parte dei dati sensibili?
    Grazie

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest