Termine stato di emergenza – novità normative

Silvia Paolini

Mar 30, 2022 | Sicurezza sul lavoro | 0 commenti

Lo stato di emergenza termina il 31 marzo 2022.

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto-legge 24 marzo 2022 “Misure urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza”.

La norma modifica le misure anti-Covid, eliminando gradualmente le restrizioni attualmente in vigore.

Ecco i passaggi principali:

Accesso ai luoghi di lavoro

Dal 25 marzo 2022 fino al 30 aprile, accesso ai luoghi di lavoro con il green pass base (vaccinazione, guarigione, tampone negativo) per tutti, compresi gli over 50.

Quindi in azienda dovete continuare a controllare il Green Pass ai lavoratori ma esclusivamente il GREEN PASS BASE.

Green pass per attività e servizi

Il decreto rimodula l’utilizzo del green pass base e rafforzato per attività e servizi.

In particolare, dal 1 aprile cade l’obbligo del green pass base:

  • per i servizi di ristorazione all’aperto (rimane l’obbligo, fino al 30 aprile, per servizi di ristorazione  svolti al banco o al tavolo, al chiuso, da  qualsiasi  esercizio, ad eccezione dei servizi di ristorazione all’interno di alberghi e di altre  strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati);
  • per i servizi alla persona;
  • per l’accesso alle attività commerciali.

Quindi nelle aziende che svolgono le suddette attività dal 01 aprile non dovete più controllare il Green Pass ai clienti.

Mascherine
Vige obbligo delle mascherine FFP2 fino al 30 aprile per:

  • mezzi di trasporto (aerei, treni, autobus, servizi di noleggio con conducente, impianti di risalita);
  • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive;

Nei luoghi di lavoro, fino al 30 aprile, continuano ad essere considerati DPI (dispositivi di protezione individuale) anche le mascherine chirurgiche.

Quarantene e isolamento
Dal 1° aprile dovrà rimanere isolato a casa solo chi ha contratto il virus. Chi ha avuto un contatto stretto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’autosorveglianza (mascherina FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto, test alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto).

Per approfondimenti si rimanda al link del Ministero della Salute https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=5846

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + tredici =

Pin It on Pinterest