Alla recente fiera A+A 2017 tenutasi a fine ottobre a Dusseldorf, sono stati molti i prodotti che hanno catturato la nostra attenzione.

Molti anche le tematiche di protezione e prevenzione che i 1900 espositori hanno posto all’attenzione degli operatori del settore.

Produttori di dispositivi di protezione, abbigliamento da lavoro, software e attrezzature elettroniche per migliorare la qualità del lavoro e la sicurezza e salute degli operatori si sono dati appuntamento ed allestito, chì più, chi meno, stand molto belli, grandi e animati.

Negli stand più piccolini tuttavia è più facile trovare prodotti e tecnologie innovative in fase di lancio.

Proprio in uno di questi stand, abbiamo notato questo prodotto.

https://carpastretch.com/en/

Com’è noto, la sindrome del tunnel carpale rappresenta in Italia oltre il 50% del totale delle malattie professionali denunciate all’INAIL.

Molti lavoratori, dopo il percorso di cura e riabilitazione, riprendono il lavoro regolarmente o, se ritenuto opportuno dal Medico Competente aziendale, con delle prescrizioni.

Questo prodotto è pubblicizzato quale “dispositivo innovativo di trattamento della sindrome del tunnel carpale” come altrenativa all’ intervento chirurgico.

Sostanzialmente questa fascia consente in maniera costante una significativa dilatazione del tunnel carpale aumentandone lo spazio disponibile e diminuendo così la pressione sul nervo mediano da cui tutto il dolore e le difficoltà hanno origine.

Trattasi di prodotto professionale studiato per lavoratori e quindi garantito per un uso per lungo tempo.

Non è intenzione di chi scrive sostituirsi al parere medico che resta vincolante, tuttavia sul sito del produttore, si dichiara che molti neurologi stanno sempre più valutando questo dispositivo come alternativa al trattamento chirurgico ritenuto al cospetto più invasivo.

Ditta produttrice: CarpaStretch GmbH – Paese: Germania